Italiano
Italiano
Dott.ssa Isabella Tontini DIETISTA Esperta in NUTRIZIONE CLINICA e SPORTIVA

Il viaggio verso la salute

Inizia sul sentiero dell'amore verso se stessi

Inizia oggi questo viaggio insieme a me 

Prenota una visita nutrizionale 

CHI SONO

CHI SONO - Dott.ssa Isabella Tontini

Laureata in Dietistica presso l’Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Medicina e Chirurgia, con lode il 29 novembre 2006. La Tesi è stata svolta nell’ambito della disciplina di Gastroenterologia sul tema della prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili attraverso il corretto utilizzo dell’alimentazione e dell’attività fisica, recante il titolo “Stili di vita e prevenzione di malattia”. 
 

Nella primavera 2007 ha frequentato come dietista volontaria la Struttura Complessa di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Ospedale Niguarda di Milano, dove svolgeva attività prevalentemente di tipo ambulatoriale nella sezione per la cura e la diagnosi delle patologie correlate ad eccessi alimentari e/o disfunzioni metabolico-ormonali (obesità, ipercolesterolemia, diabete…) attraverso un percorso dietoterapeutico mirato. Inoltre si occupava della pianificazione di diete specifiche per malattie acute o croniche che necessitavano di un intervento nutrizionale specifico. 

Attualmente svolge attività di libera professione presso il suo Ambulatorio privato con sede a Riccione (provincia di Rimini). 

Iscritta all’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI), all’Associazione Nazionale Dietisti (ANDID), all’Associazione Italiana Disturbi dell’Alimentazione e del Peso (AIDAP), all’Associazione Italiana Celiachia (AIC).

PERDERE PESO senza perdere il senno

Per perdere peso in modo corretto si deve seguire un regime dietetico studiato in base alle proprie esigenze. ATTENZIONE dunque a tutti quei regimi alimentari drastici che spesso vengono proposti sulle riviste femminili, in quanto possono risultare dannosi alla salute poichè si tratta di diete il più delle volte incomplete dal punto di vista nutrizionale.

Qualche esempio? Le diete a base di un solo alimento o gruppo alimentare, come quelle che propongono di consumare esclusivamente frutta o patate o carne. Questo tipo di alimentazione non fornisce all'organismo tutti i nutrienti necessari al suo buon funzionamento: per esempio se si consumano in prevalenza alimenti proteici, il surplus di questi nutrienti comporterà un sovraccarico di lavoro per i reni. Ma sono altrettanto dannose sia le diete che prevedono pochissimi carboidrati (perchè possono provocare uno stato di affaticamento a livello epatico) sia quelle a contenuto calorico molto basso che fanno dimagrire inizialmente ma sul lungo periodo provocano uno stato di sofferenza a livello del metabolismo cellulare e di tutti i tessuti dell'organismo.

DIMINUIRE LE CALORIE, SENZA ESCLUDERE NULLA. Una dieta per essere sana deve essere bilanciata per quanto riguarda i nutrienti che fornisce. Inoltre devono essere presenti vitamine, minerali e fibre in abbondanza. L'ideale è suddividere l'apporto calorico in tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) più uno o due spuntini. In questo modo si riesce a controllare meglio la fame e non si favoriscano i meccanismi che ci portano alla deposizione di grassi di riserva, come avviene quando si consuma un solo pasto al giorno.

Dimagrire è una cosa seria, meglio affidarsi ad un esperto!
 

RELAZIONE EMPATICA

RELAZIONE EMPATICA - Dott.ssa Isabella Tontini
Lo sviluppo di una relazione empatica è una condizione essenziale per il buon esito di ogni intervento in campo nutrizionale.

La relazione tra paziente e dietista sarà dunque aperta e fiduciosa, ed in questa sarà possibile cooperare per identificare e risolvere i problemi che si incontreranno lungo il percorso dietoterapeutico. Lungo la "strada" verso il cambiamento il paziente sarà sempre considerato un collaboratore attivo e non un raccoglitore passivo d'informazioni.

Un valido e ben strutturato approccio psicologico di tipo cognitivo comportamentale rappresenta dunque un aiuto per il soggetto sovrappeso/obeso in grado di aumentare il suo senso di efficacia e la sua motivazione.